Comunicazione perdite e cali

Le perdite e i cali dovuti a lavorazioni, trasformazioni o giacenze devono essere riportati nei registri obbligatori previsti dal Reg. (CE) n. 436/2009, al momento in cui si completano le operazioni che li hanno determinati o posti in evidenza.
Le perdite e i cali che, in una campagna vitivinicola, risultino maggiori dell’1,5%, ragguagliato ad un anno e rapportato al complesso delle singole quantità detenute, anche se cedute, devono essere comunicati ed adeguatamente motivati all’Ufficio periferico dell’Ispettorato Centrale tutela della Qualità e Repressione Frodi all’atto in cui si accertano e comunque entro e non oltre il 10 settembre di ogni anno, data stabilita per la presentazione delle dichiarazioni di giacenza di vini e/o mosti (ex art. 11 del Reg. (CE) n. 436/2009 e ex art. 2 del D.M. 25.5.2004). Nella percentuale dell’1,5% di cui sopra non rientrano le quantità di prodotti distrutti o perduti per causa di forza maggiore. Tale distruzione o perdita deve essere immediatamente comunicata, a mezzo lettera raccomandata, all’Ufficio di cui sopra.
Le perdite e i cali di lavorazione di qualsiasi quantità sono comunicate altresì all'organismo di controllo.

Per informazioni rivolgersi a:
Toscana Certificazione Agroalimentare srl - TCA
Via Belfiore, 9
50144 – FIRENZE
Tel. 055-368850
www.tca-srl.org
info@tca-srl.org
tca@pec.tca-srl.org



Questa informazione ti e' sembrata
Attinente alle informazioni che stavi cercando?

Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 09/02/2017 12:38:13