Cancellazione d'ufficio DPR 247/04: cause e modalitÓ operative

Cancellazione d’ufficio di imprese individuali e società di persone ai sensi del D.P.R. 247/2004

  • il procedimento di cancellazione delle imprese individuali si avvia nei seguenti casi:
    • decesso dell’imprenditore
    • irreperibilità dell’imprenditore
    • mancato compimento di atti di gestione per tre anni consecutivi
    • perdita dei titoli autorizzativi o abilitativi all’esercizio dell’attività dichiarata.

 

  • il procedimento di cancellazione delle società di persone e delle società semplici si avvia nei seguenti casi:
    • irreperibilità presso la sede legale
    • mancato compimento di atti di gestione per tre anni consecutivi
    • mancanza del codice fiscale
    • mancata ricostituzione della pluralità dei soci nel termine dei sei mesi
    • decorrenza del termine di durata, in assenza di prroga tacita.

L’avvio del procedimento è comunicato mediante raccomandata con avviso di ricevimento.
Le imprese coinvolte dalla procedura di cancellazione sono pubblicate all'albo camerale per 45 giorni consecutivi.
Le imprese individuali e le società di persone per le quali sia stata avviata la procedura di cancellazione d'ufficio qual'ora fossero ancora operative, possono regolarizzare la propria posizione dichiarando tale stato al Registro Imprese, perfezionmando il pagamento del diritto annuale camerale.
Decorso inutilmente il termine della pubblicazione all'albo, il procedimento si conclude con l’adozione, da parte del Conservatore del Registro delle imprese del provvedimento di cancellazione.



Questa informazione ti e' sembrata
Attinente alle informazioni che stavi cercando?

Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 14/01/2015 09:00:00