Marchio Comunitario

Il marchio comunitario, come qualsiasi altro marchio, deve avere determinati requisiti quali la novità, la capacità distintiva, la liceità ecc. (art. 7 del Regolamento (CE) n. 207/2009) che dovranno risultare tali in tutti i Paesi dell’Unione Europea e in tutte le relative lingue ufficiali; è  registrato presso l’UAMI (Ufficio per l’armonizzazione del mercato interno) con sede ad Alicante (Spagna), conformemente alle condizioni stabilite nei regolamenti sul marchio comunitario.
E’ valido in tutto il territorio dell’Unione europea
: è impossibile limitare la portata geografica della tutela solo ad alcuni Stati membri. Tant’è che, a ogni successivo allargamento dell’Unione europea, ogni marchio comunitario registrato o per il quale si è presentata domanda di registrazione viene automaticamente esteso ai nuovi Stati membri senza necessità di ulteriori adempimenti e tasse.


Questa informazione ti e' sembrata
Attinente alle informazioni che stavi cercando?

Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 08/01/2015 15:42:16