Formulari di identificazione rifiuti

I formulari sono i documenti che accompagnano i rifiuti durante il trasporto per consentirne l'identificazione e per fornire all'autorità competente strumenti necessari a seguire i flussi di rifiuti, in particolare nella delicata fase di trasporto.

I rifiuti, nel corso del trasporto, devono essere corredati dal formulario riportante i seguenti dati (art. 15 del Dlgs 22/97): 1. nome ed indirizzo del produttore dei rifiuti; 2. origine, tipologia e quantità del rifiuto; 3. impianto di destinazione; 4. data e percorso dell'istradamento; 5. nome ed indirizzo del destinatario.

Il formulario deve essere redatto in quattro esemplari, compilato, datato e firmato dal produttore (o detentore) dei rifiuti, e controfirmato dal trasportatore. Una copia del formulario deve rimanere presso il produttore (o detentore). Le altre tre, controfirmate e datate in arrivo dal destinatario, sono acquisite una dal destinatario e due dal trasportatore, che provvede a trasmetterne una al detentore. Il ricevimento della copia del formulario, datata e firmata dal Soggetto autorizzato alle attività di recupero e smaltimento, da parte del produttore (o detentore) dei rifiuti è di estrema importanza. Le copie del formulario devono essere conservate per cinque anni. I formulari di identificazione devono essere redatti conformemente al modello adottato con il DM 1 aprile 1998 n. 145; possono essere numerati e vidimati dalle Camere di Commercio e devono essere annotati sul registri IVA-acquisti. Il formulario sostituisce gli altri documenti di accompagnamento dei rifiuti.


Allegati


Questa informazione ti e' sembrata
Attinente alle informazioni che stavi cercando?

Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 05/01/2018 09:30:45