Cultura e industrie creative muovono l'econonomia della provincia di Pisa

Cultura e industrie creative motore economico della provincia di Pisa
11 agosto 2017

La cultura vale oro: a 640 milioni di euro ammonta il valore aggiunto del comparto realizzato nel 2016 in provincia di Pisa, una maxi impresa da oltre 11mila posti di lavoro. Questi i numeri pisani del cosiddetto sistema produttivo culturale e creativo composto da imprese, pubblica amministrazione e non profit che producono beni e servizi culturali. Un comparto che pesa per il 5,7% della ricchezza prodotta in provincia e che ha un effetto moltiplicatore pari a 2 negli altri settori. Questo significa che i 640 milioni prodotti generano altri 1,3 miliardi, per arrivare ai 1,941 miliardi prodotti dall'intera filiera culturale pisana: il 17,2% del valore aggiunto provinciale.

Tutti i dati ed i dettagli sulla composizione del sistema economico culturale della provincia di Pisa, derivanti dal Rapporto 2017 "Io sono cultura - l'Italia della qualità e della bellezza sfida la crisi", realizzato da Fondazione Symbola e Unioncamere sono disponibili nel comunicato stampa in fondo a questa pagina.


Allegati


Questa informazione ti e' sembrata
Attinente alle informazioni che stavi cercando?

Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 25/08/2017 15:09:55