Premi per Tesi di Laurea 2007-2008: premiate le 5 tesi vincitrici

18 gennaio 2010

Si è svolta oggi alla Camera di Commercio la cerimonia per il conferimento dei Premi per Tesi di Laurea anno accademico 2007/2008. Alla presenza del Prorettore Fabio Carlucci e ad altri rappresentanti dell’Università di Pisa, il Presidente Pacini ha premiato le 5 tesi vincitrici del concorso, discusse presso l’Ateneo pisano e riguardanti aspetti economico-sociali della provincia di Pisa.
La Camera di Commercio di Pisa è sensibile ai temi della formazione e della crescita del capitale umano e a questa priorità dedica molte iniziative, tra le quali particolare rilievo assumono il Sistema Informativo Excelsior e il Concorso “Premi per tesi di Laurea”.
“Premiare, e dunque dare rilievo alle migliori tesi che riguardano tematiche d’interesse per il sistema economico e sociale della provincia – ha detto il Presidente Pacini - ci sembra uno strumento idoneo a “costruire conoscenza” su temi importanti, sia per le istituzioni che operano per lo sviluppo economico, sia per le imprese che in questi lavori possono trovare contributi per la gestione di problemi concreti.”
Tra le 15 candidature al Premio, la Commissione,  presieduta dal Presidente della Camera di Commercio e composta dal Segretario Generale dell’ente, Cristina Martelli, e dai  Professori Alfonso Iacono, Roberto Sbrana e Gianfranco Vannucchi, ha selezionato i cinque migliori elaborati di questa edizione.
Sono stati premiati:
1. Matteo CASINI (laurea in ingegneria) per la tesi:
In quel vicolo dimenticato … Logge di Banchi: nuove forme, funzioni e luci 
Relatori:  Prof. Domenico Taddei, Prof. Giuseppe Tuoni, Ing. Francesco Leccese, Arch. Roberto Pasqualetti
Giudizio: l’oggetto della tesi è un interessante studio per l’applicazione dell’illuminotecnica alla riqualificazione di una zona importante del centro storico della città di Pisa. Questa applicazione si è affiancata ed ha completato la soluzione architettonica relativa alla sistemazione di un complesso storico quale è l’insieme del Palazzo Gambacorti e delle Logge di Banchi, rafforzando il collegamento tra i due edifici.
2. Roberto DI GANGI (laurea in economia) per la tesi:
Il processo di commercializzazione dell’attività di ricerca in una media impresa farmaceutica italiana. Il caso Abiogen Pharma S.p.A.
Relatore:  Prof. Riccardo Lanzara
Giudizio: la tesi affronta un argomento molto innovativo, quello delle biotecnologie, ed in particolare della commercializzazione dell'attività di ricerca delle imprese che operano in questo settore, che si pone da contraltare, per quanto riguarda il tasso di innovazione, rispetto a quello delle Scienze dell'Informazione. Il lavoro approfondisce in particolare il caso di un'importante azienda pisana che opera nel campo delle biotecnologie, la Abiogen Pharma S.p.A., che ha mostrato da sempre una forte propensione all'innovazione e che negli ultimi anni si è posta l'obiettivo di costituire una start-up capace di concorrere con successo nel settore biotech, scegliendo il modello societario della virtual company.
3. Stefano FILARONI (laurea in storia) per la tesi:
’De aqua salsa moiarum’ Origine ed evoluzione della manifattura del sale volterrano nel medioevo (sec.XI-XIV).
Relatore:  Prof.ssa Maria Luisa Ceccarelli Lemut
Giudizio: la tesi è un’accurata indagine storica sulla produzione e il commercio del sale nella Volterra del Medioevo. Offrendo un quadro assai ben documentato, grazie a un attento studio di fonti, il dott. Filaroni contribuisce alla conoscenza non soltanto della storia economica, ma anche della storia politico-sociale che andò a intrecciarsi con le vicende della produzione salina volterrana. Per queste ragioni la commissione ha giudicato la tesi meritevole del premio.
4. Luisa MARTELLONI (laurea in Agraria) per la tesi:
Strategie di controllo fisico delle infestanti su pomodoro biologico coltivato nella bassa valle del Serchio
Relatore:  Prof. Andrea Peruzzi
Giudizio: la tesi ha carattere sperimentale e riporta i risultati ottenuti da una ricerca on farm condotta su pomodoro biologico coltivato nella bassa Valle del Serchio, che ha avuto lo scopo di definire strategie innovative a basso impatto ambientale per un efficace controllo delle avventizie, basato completamente sull'uso di mezzi fisici.
Utilizzando la tecnica innovativa, i risultati della sperimentazione hanno mostrato come i valori delle rese e della produzione lorda vendibile al netto dei costi di gestione delle infestanti siano stati maggiori o uguali a quelli ottenuti con le tecniche colturali tradizionali. I risultati della ricerca, al di là dell'ambito geografico limitato cui si riferiscono, hanno le potenzialità per un impiego assai più generalizzato.
5. Andrea PANICUCCI (laurea in scienze matematiche, fisiche e naturali) per la tesi:
Definizione della mappatura acustica strategica del Comune di Pisa ai sensi della direttiva europea 49/2002/EC
Relatore:  Prof. Gaetano Licitra
Giudizio: la tesi ha preso in considerazione un aspetto che oggi ha un notevole peso sulla vita umana, sia fisica che sociale, e cioè il problema dell’inquinamento acustico. Nel lavoro è stato fatto un rilievo delle fonti di rumore sul territorio del Comune di Pisa ed è stata realizzata una mappatura acustica strategica con l’ausilio della quale si possono individuare le zone per le quali e nelle quali è possibile intervenire ai fini del risanamento acustico.


Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 29/04/2010 19:33:06