Gli interventi della Regione a favore delle imprese alluvionate

Lo scorso 2 febbraio, alla Camera di Commercio di Pisa, si è tenuto un incontro nel quale il vice Presidente della Regione Toscana, Federico Gelli, ha presentato gli interventi regionali a favore delle imprese danneggiate dall'alluvione dello scorso 25 dicembre, in modo da consentire la ripresa delle attività produttive in tempi rapidi.
L'assemblea era costituita dai rappresentanti delle associazioni di categoria e dei sindacati oltre che dal Direttore generale di Fidi Toscana, Giovanni Ricciardi,  dal Presidente della Camera di Commercio, Pierfrancesco Pacini, dall'Assessore provinciale, Graziano Turini e dall'Assessore del Comune di Vecchiano, Federico Meini.
“Oltre a quanto già stanziato per i fondi regionali di garanzia “emergenza economia”, a cui potranno accedere le imprese danneggiate con una corsia preferenziale – ha spiegato il Vice Presidente Gelli - la Regione ha deliberato (il primo febbraio) ulteriori 5 milioni di euro per contributi in conto interessi. L’intervento non è un risarcimento danni, ma un incentivo alla ripresa che movimenterà investimenti per circa 100 milioni di euro. Entro pochi giorni i finanziamenti saranno a disposizione delle imprese”.
Nel dettaglio, l’intervento regionale prevede sia la concessione di una garanzia sui finanziamenti bancari o i contratti di leasing, affinché le imprese possano far fronte alle spese per il ripristino o la ricostruzione dei beni danneggiati o distrutti, sia la concessione di un contributo in conto interessi (o canoni se leasing) per abbattere completamente l’interesse sul finanziamento richiesto. Quindi, accesso al credito con la garanzia della Regione, senza spese e a tasso zero.
“A breve sarà disponibile il Regolamento di attuazione dell’intervento, ma di sicuro – ha detto Federico Gelli – c’è un'altra importante novità: a disposizione degli imprenditori ci saranno almeno due postazioni di funzionari regionali che dovranno "vivere" il territorio. Si occuperanno loro, in quel di Pisa, di raccogliere le richieste, istruire le pratiche e deliberare l'accesso al programma.
Il Presidente Pacini ha espresso soddisfazione per la manovra della Regione a favore delle imprese alluvionate, ricordando che è ancora aperto il bando che la Camera ha prontamente attivato per sostenere le spese di ripristino con il contributo a fondo perduto. “Alle risorse già stanziate ai primi di gennaio – ha detto Pacini – dobbiamo aggiungere 50 mila euro stanziati dall’Unioncamere Toscana, la quale ha coinvolto anche le singole Camere di Commercio della Regione. Altre risorse giungeranno dall’Unioncamere nazionale entro la fine del mese”. Ha poi aggiunto che nella riunione del 5 febbraio prossimo, la Giunta della Camera riesaminerà i bandi in essere per tener conto delle nuove risorse resesi disponibili e valutarne al meglio la destinazione”.


Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 29/04/2010 19:33:46