L'economia pisana nel 2009

Un generalizzato stato di sofferenza nel 2009 per l’economia pisana e, purtroppo, anche una evoluzione più sfavorevole rispetto al contesto economico regionale e nazionale.
In termini aggregati, il valore aggiunto provinciale ha subìto nel corso del 2009 una flessione del 6,7% a prezzi costanti: un dato più accentuato rispetto a quanto registrato per la Toscana e per l’Italia.
Si tratta di una situazione che deve senz’altro preoccupare, ma che non deve far dimenticare come la provincia pisana denoti un grado di specializzazione relativamente elevato in settori a medio-alta tecnologia: questi, benché più fortemente colpiti dal calo di domanda conseguente alla crisi, mantengono un importante potenziale competitivo che, nel momento in cui la situazione sarà tornata a normalizzarsi, consentirà alle relative imprese di riavviare un percorso di crescita sostenuto e durevole nel tempo.
Per approfondimenti, consultare la relazione completa nella pagina "Informazione economica" del menu nella home page.
Relazione sull'andamento dell'economia pisana nel 2009
L'evoluzione congiunturale dei diversi settori (slides)


Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 18/08/2010 13:01:59