Terre di Pisa: proposta disciplinare di produzione

5 luglio 2011

Martedì 5 luglio 2011 alle ore 10,00, nella Sala del Consiglio della Provincia di Pisa, Piazza Vittorio Emanuele II, 14, si terrà una pubblica audizione inerente la richiesta di riconoscimento della D.O.C. TERRE DI PISA.
L'audizione sarà presieduta dal Dott. Ezio Pelissetti, Presidente della Commissione regionale delegata per la Toscana e l'Umbria, con la partecipazione del Dott. Giovanni Baù e del Dott. Ido Perozzi.

La D.O.C. TERRE DI PISA può essere ottenuta dai vitigni:
- “Terre di Pisa” Sangiovese: vino rosso proveniente dai vigneti aventi, nell’ambito aziendale, la composizione ampelografica: Sangiovese minimo 85%.
  - “Terre di Pisa” rosso: vino rosso proveniente dai vigneti aventi, nell’ambito aziendale:
  - Sangiovese dal 30% al 70%
  - Cabernet Sauvignon dal 30% al 70%
  - Merlot dal 30% al 70%
  - Syrah dal 30% al 70%
Sono ammessi anche altri vitigni con uve a bacca rossa, ritenuti idonei alla coltivazione dalla Regione Toscana e presenti nei vigneti fino ad un massimo del 30%.  


BENEFICIARI

Viticoltori, vinificatori, imbottigliatori delle zone di produzione delle uve che ricadono nel territorio amministrativo della Provincia di Pisa dei Comuni di: Fauglia, Crespina, Lari, Chianni, Capannoli, Palaia, Peccioli, Terricola, Casciana Terme, Ponsacco, Pontedera, Montopoli Val d’Arno, Lajatico, San Miniato, Orciano Pisano, Lorenzana e Santa Luce.

Allegati


Questa informazione ti e' sembrata
Attinente alle informazioni che stavi cercando?

Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 19/09/2011 13:07:53