Industria manifatturiera nel quarto trimestre 2011

quarto trimestre 2011

Si arresta, nel quarto trimeste, il recupero dell’industria pisana 

Sembra chiudersi, nel quarto trimestre 2011, la breve fase di recupero delle imprese industriali pisane. Si arresta infatti, dopo solo dodici mesi, la crescita della produzione manifatturiera che, nel IV trimestre 2011, segna un -0,8%. Nello stesso periodo anche il fatturato, a causa di una domanda interna in forte difficoltà, fa segnare un -0,2%. Ciononostante, il dato medio  provinciale per il 2011, continua a rimanere positivo (+1,2% la produzione e +1,8% il fatturato) anche se il distacco rispetto alla Toscana risulta essere piuttosto consistente (+2,1% la produzione e +3,1% il fatturato delle imprese toscane).

Particolarmente negativa anche l’evoluzione dell’occupazione delle imprese pisane: -2,0% nel quarto trimestre -1,9% nel complesso del 2011. Anche il dato, positivo, relativo al calo delle ore di cassa integrazione guadagni autorizzate al settore manifatturiero viene fortemente mitigato dall’incidenza molto elevata della componente in deroga e straordinaria: una conferma di come i problemi occupazionali siano sopratutto di carattere strutturale. Tra le poche note positive dell’indagine troviamo l’andamento degli ordinativi (+0,7%) e, al loro interno, quelli provenienti dai mercati esteri (+9,5%) segno di come è solo dai mercati extra-nazionali, come avviene ormai da tempo, che stanno venendo gli spunti migliori.


Con la fine del 2011 sembra essersi conclusa - commenta Pierfrancesco Pacini Presidente della Camera di Commercio – la fase di timido recupero iniziata a Pisa solo dodici mesi fa. Infatti, oltre ai dati di consuntivo certamente non positivi, anche le attese degli operatori segnalano un peggioramento che non lascia intravedere una ripresa a breve. Ciononostante – conclude Pacini - è prioritario continuare ad essere presenti sui mercati esteri e, nel contempo, stimolare attraverso opportuni incentivi gli investimenti delle piccole e micro-imprese che, prevalentemente, operano sul mercato interno. La Camera di Commercio, oltre a supportare le imprese in virtuosi processi di internazionalizzazione, è tra le prime in Italia per il sostegno al credito: un elemento di particolare criticità per il sistema imprenditoriale. A questo proposito rivolgo un appello agli istituti di credito che operano sul nostro territorio affinché sottoscrivano la convenzione predisposta dalla Camera, mirata a sostenere le microimprese mediante l’assegnazione di contributi in conto interessi su microfinanziamenti concessi dalle banche.



Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 04/10/2012 09:49:17