Le novitÓ introdotte dalla recenti normative in materia di trasparenza ed anticorruzione

27 febbraio 2013

La legge n. 190/2012 (c.d. legge anticorruzione) definisce un sistema finalizzato a massimizzare la trasparenza dell’attività amministrativa che rafforza un quadro già strutturato da altri recenti provvedimenti. Il seminario è finalizzato a consentire ai partecipanti l’inquadramento dei vari adempimenti e l’analisi degli elementi fondamentali per l’impostazione di procedimenti di controllo efficaci.


BENEFICIARI

Direttori Aziende Speciali, Dirigenti Camerali, Provveditori, Responsabili Uffici Ragioneria e, chiunque, sia coinvolto nell'affidamento di incarichi esterni o acquisti di servizi e forniture e pagamenti.

PROGRAMMA

Il Piano anticorruzione

  • Il Piano di prevenzione della corruzione (art. 1, commi 5 – 14 legge n. 190/2012)
  • L’adozione del Piano anticorruzione da parte degli enti locali in base al comma 59 dell’art. 1 della legge n. 190/2012
  • L’organo competente all’adozione del piano 
  • Le finalità del Piano anticorruzione
  • Le misure per la rilevazione delle infrazioni 
  • Le sanzioni in caso di atti di corruttela
  • La tutela del dipendente pubblico che denuncia illeciti. 

Obblighi trasparenza attività amministrativa:

  • La pubblicazione delle spese di valore superiore ai 1.000 euro: l’attuazione dell’art. 18 della legge n. 134/2012 sull’amministrazione aperta.
  • La pubblicazione sul sito internet delle informazioni sui procedimenti amministrativi (elenco procedimenti, termini di conclusione, unità, responsabili)
  • La pubblicazione dei bilanci e dei conti consuntivi
  • La pubblicazione dei costi unitari dei servizi erogati dall’ente
  • La pubblicazione dei costi unitari delle opere pubbliche (sulla base di un modello definito dall’AVCP)
  • La pubblicazione delle autorizzazioni e delle concessioni (la combinazione con gli obblighi specifici)
  • La pubblicazione degli esiti delle procedure di appalto e di affidamento (il rapporto con la normativa specifica)
  • La pubblicazione delle informazioni relative alla concessione di contributi (la correlazione con l’albo dei beneficiari)
  • La pubblicazione dei concorsi e delle prove selettive
  • La trasmissione delle informazioni alla Commissione nazionale
  • Il monitoraggio del rispetto dei tempi dei procedimenti (la correlazione con l’art. 9 della legge n. 241/1990)
  • La pubblicazione dell’indirizzo PEC dell’amministrazione, al quale inviare le istanze procedimentali
  • Le misure per rendere accessibili agli interessati i procedimenti e i provvedimenti amministrativi (correlazione con art. 7 legge n. 1/1990)
  • Le problematiche relative all’immediata applicabilità degli obblighi o alla decorrenza dall’adozione dei decreti ministeriali di individuazione delle informazioni rilevanti 
  • L’applicazione delle disposizioni sulla trasparenza anche agli organismi partecipate alle società degli enti locali

Obblighi trasparenza attività contrattuale:

  • La pubblicazione dei dati dell’attività contrattuale sul sito internet in base al comma 32 dell’art. 1 della legge n. 190/2012: la combinazione con gli obblighi previsti dal Codice dei contratti pubblici 
  • L’individuazione delle informazioni rilevanti da parte dell’AVCP
  • I divieti di partecipazione alle commissioni di gara da parte di soggetti condannati per reati contro la PA
  • La formazione delle white list presso le Prefetture 
  • I protocolli di legalità: riconduzione alle gare.

Obblighi trasparenza incarichi:

  • La comunicazione alla Funzione Pubblica dei dati relativi a dirigenti individuati senza procedure selettive (applicazione anche alle società partecipate)
  • La nuova regolamentazione per il conferimento di incarichi professionali a dipendenti pubblici da parte di altre PA o di soggetti privati
  • La regolamentazione dei criteri di conferimento da parte dell’ente locale 
  • La verifica delle situazioni di incompatibilità • Le sanzioni in caso di attività non autorizzata
  • Gli obblighi informativi inerenti il conferimento di incarichi professionali
  • Il divieto di conferimento di incarichi a dipendenti con poteri di autorità nei tre anni successivi alla cessazione del rapporto
  • Il codice di comportamento generale e i codici di comportamento.

Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 27/02/2013 13:06:53