Sottoscritto il Protocollo d'Intesa che istituisce il Servizio di ascolto e sostegno

Intervenire prima che il piccolo imprenditore o il consumatore in stato di indigenza cada vittima dell’usura o di altre forme di illegalità, mettendogli a disposizione un insieme qualificato di servizi. Questo l’obiettivo del protocollo d’intesa, siglato in Prefettura lo scorso 19 settembre, con il quale prende avvio il progetto che punta a mettere in rete oltre 50 tra Istituzioni, Amministrazioni, Enti, Associazioni e Aziende per l’ascolto ed il sostegno ad imprenditori, lavoratori autonomi, professionisti e quanti manifestino una situazione di disagio riconducibile all’attuale situazione di crisi economico-finanziaria.

L’intesa prevede la costituzione, presso la Camera di Commercio, di un “Servizio di ascolto e sostegno” al quale pervengono, dai centri di ascolto già presenti sul territorio, le segnalazioni relative a soggetti in particolare difficoltà economica e bisognosi, non solo di un supporto psicologico, ma anche di un insieme di servizi di sostegno di carattere tecnico idonei a superare le criticità che ne hanno determinato lo stato di bisogno.
I servizi sono resi in modo gratuito, sotto forma di consulenza offerta da professionisti (commercialisti, avvocati, consulenti del lavoro) che attraverso le proprie associazioni hanno manifestato, sottoscrivendo questo protocollo d’intesa, la propria disponibilità ad operare in tal senso.
Il testo del Protocollo è consultabile nella sezione allegati a destra di questa pagina.


Allegati


Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 20/11/2013 10:30:58