Brevetti e Marchi: i diritti di proprietà industriale

COVID 19 - Nuove Modalità di deposito di marchi e brevetti presso la Camera di Commercio di Pisa
L'attività dell'ufficio procede regolarmente, sono possibili:

  • Depositi di marchi, brevetti, modelli, istanze (sia nazionali che comunitari, europei e internazionali)
  • Traduzioni di brevetto europeo
  • Rinnovi e istanze di marchi internazionali

A seguito delle disposizioni ministeriali riguardanti l'emergenza sanitaria Covid19, siamo costretti tuttavia a riorganizzare le modalità per il deposito di marchi, brevetti e istanze collegate.

Per la presentazione della domanda o per informazioni di dettaglio è necessario concordare un appuntamento con l'ufficio compilando il modulo on line.
Inoltre prima di recarsi all'appuntamento è necessario trasmettere via mail, all'indirizzo brevetti@pi.camcom.it, la modulistica ed attendere di ricevere dall'ufficio la valutazione sulla correttezza formale della stessa.
___________________________

AVVISI IN EVIDENZA
Bandi per la valorizzazione di brevetti, marchi, disegni e trasferimento tecnologico. Il Ministero dello Sviluppo Economico rende disponibili milioni di euro per la valorizzazione della capacità innovativa delle micro, piccole e medie imprese - prossime date dal 30 luglio 2020.

Marchi Internazionali
In seguito alla diffusione della pandemia da COVID-19, l'Ufficio italiano brevetti e marchi (UIBM) del Ministero dello Sviluppo economico ha integrato le disposizioni sul deposito dei marchi internazionali e sul loro rinnovo.

In alternativa alle procedure in vigore per il deposito presso le camere di commercio o la trasmissione via posta all'UIBM, la domanda, firmata digitalmente, può essere trasmessa anche per posta elettronica certificata all'indirizzo dglcuibm.div08@pec.mise.gov.it utilizzando la modulistica necessaria ed allegando l'eventuale lettera di incarico al mandatario e il modello F24 in formato pdf.
La domanda cartacea con gli allegati dovrà comunque essere inviata all'UIBM appena possibile.
Per maggiori informazioni si rimanda alla pagina dell'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del MISE

Marchi Collettivi
adeguamento marchi collettivi - In attuazione della Direttiva UE 2015/24/2436, con il D. Lgs 15/2019, sono entrate in vigore dal 23 marzo 2019 alcune modifiche alle disposizioni contenute nel D. Lgs. 10 febbraio 2005, n. 30 (Codeice della proprietà Industriale)
Entro il 31.12.2020 i titolari di marchi collettivi nazionali registrati ai sensi della normativa previgente possono formulare domanda all'Ufficio italiano brevetti e marchi per la conversione del segno in marchio collettivo o in marchio di certificazione, ai sensi della nuova disciplina.
In caso di mancata presentazione della domanda di conversione entro il 31.12.2020, le domande di registrazione di marchi collettivi nazionali ai sensi della normativa previgente si considerano ritirate.
  
Vai alla pagina del sito dedicata per conoscere le principali novità per i titolari dei Marchi Collettivi.

Attenzione azione fraudolenta!
Fatture ingannevoli con intestazione e nominativi UIBM.
Per maggiori informazioni si rimanda alla pagina dell'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del MISE 

Patent Information Point, Punto Informativo Brevettuale
Presso la Camera di Commercio di Pisa è attivo il Patent Information Point, Punto Informativo Brevettuale, scopri i servizi


Link esterni


Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 06/07/2020 16:35:35