Rinvio scadenze e sospensione dei termini causa emergenza Covid-19

Il Decreto Legge 17 marzo 2020 n. 18, pubblicato sulla G.U. del 17 marzo 2020, prevede il rinvio della presentazione di diverse comunicazioni/scadenze/adempimenti

1) SCADENZE RELATIVE A COMUNICAZIONI SUI RIFIUTI

In campo ambientale, l'art. 113 (Rinvio di scadenze adempimenti relativi a comunicazioni sui rifiuti) stabilisce infatti, che sono prorogati al 30 giugno 2020 i termini di:

  • a) presentazione del modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) di cui all'articolo 6, comma 2, della legge 25 gennaio 1994, n. 70;
  • b) presentazione della comunicazione annuale dei dati relativi alle pile e accumulatori immessi sul mercato nazionale nell'anno precedente, di cui all'articolo 15, comma 3, del decreto legislativo 20 novembre 2008, n. 188, nonché trasmissione dei dati relativi alla raccolta ed al riciclaggio dei rifiuti di pile ed accumulatori portatili, industriali e per veicoli ai sensi dell'articolo 17, comma 2, lettera c), del decreto legislativo 20 novembre 2008, n. 188;
  • c) presentazione al Centro di Coordinamento RAEE della comunicazione di cui all'articolo 33, comma 2, del decreto legislativo n. 14 marzo 2014, n. 49;
  • d) versamento del diritto annuale di iscrizione all'Albo nazionale gestori ambientali di cui all'articolo 24, comma 4, del decreto 3 giugno 2014, n. 120.

Visita la sezione Ambiente e rifiuti

2) SOSPENSIONE DEI TERMINI PER I PROCEDIMENTI DI MEDIAZIONE

Dal 9 marzo al 15 aprile sono sospesi i termini per lo svolgimento delle attività relative ai procedimenti di mediazione. Art. 83 (Nuove misure urgenti per contrastare l'emergenza epidemiologica da COVID-19 e contenerne gli effetti in materia di giustizia civile, penale, tributaria e militare), comma 20.

Visita la sezione Mediazione e Conciliazione

3) BREVETTI E MARCHI: DIRITTI DI PROPRIETA' INDUSTRIALE

I titoli in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020, in particolare:

  • Rinnovi dei marchi
  • Annualità dei brevetti
  • Quinquenni dei modelli
  • Termini perentori del procedimento di opposizione alla registrazione di marchi previsti dall'articolo 176 del Codice della proprietà industriale
  • Certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati

Nessuna sospensione per:

  • Depositi di marchi, brevetti, modelli, istanze (sia nazionali che comunitari, europei e internazionali)
  • Traduzioni di brevetto europeo
  • Rinnovi e istanze di marchi internazionali
  • Rinnovi e istanze relativi ai marchi comunitari

Per ogni dettaglio leggere le disposizioni dell'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi a seguito dell'emergenza.

5) NOTIFICHE VERBALI ACCERTAMENTO, NOTIFICHE ORDINANZA INGIUNZIONE, OPPOSIZIONE A SEQUESTRO, SCADENZA ATTESTATI, PERMESSI, CONCESSIONI, AUTORIZZAZIONI E ATTI ABILITATIVI, CARTELLE ESATTORIALI

Scarica il file contentente tutti gli aggiornamenti

6) ARBITRATI

Dal 26 marzo 2020 sono sospesi i termini per il deposito di tutti gli atti dei procedimenti, compresi i lodi così come di ogni altro termine previsto nel Regolamento, laddove il decorso del termine abbia inizio durante il periodo di sospensione, l'inizio stesso è differito al 16 aprile 2020. Con riferimento ai lodi il termine residuo per il deposito, se è inferiore, è esteso a 30 giorni, mentre le udienze arbitrali fissate a decorrere dal 26 marzo 2020 fino al 15 aprile 2020 sono rinviate d'ufficio a data successiva al 16 aprile 2020.

7) DIRITTO ANNUALE 2020

Il versamento del Diritto Annuale 2020 rimane confermato al 30 giugno 2020 utilizzando il modello F24 ovvero il servizio pagoPA. Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata al Diritto annuale.

NORME DI RIFERIMENTO

Decreto Legge, 17 marzo 2020, n. 18 #Cura Italia


Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 30/03/2020 15:01:23