Il mercato Canadese per i vini Pisani - webinar

14 aprile 2021

Un webinar destinato al settore vitivinicolo pisano, un'opportunità per conoscere il mercato canadese in particolare quello della regione del Québec dove la cultura del vino è diffusa e radicata e c'è una grande attenzione al binomio prodotto/territorio.
I consumatori quebecchesi sono anche appassionati turisti del vino e tra le vacanze esperenziali, a maggiori opportunità di sviluppo nei prossimi anni, il turismo enogastronomico guida le preferenze dei viaggiatori.

La partecipazione al corso è gratuita previa iscrizione attraverso l'apposito form online.
L'incontro si svolgerà utilizzando la piattaforma Hangouts meet. Gli iscritti riceveranno il link di invito il giorno prima dell'incontro. Se hai problemi a connetterti, scopri i requisiti per utilizzare la piattaforma Hangouts meet.

Qualche dato per riflettere sulle opportunità che il mercato rappresenta per i produttori:

  • Il Canada è un mercato di destinazione di assoluto rilievo per l'Italia. Nel 2019 l'import dall'Italia ha superato i 560 milioni di dollari candesi posizionando il nostro paese al secondo posto, con il 21,4% della quota di mercato. Tra le diverse province canadesi, è il Quebec che assorbe la gran parte dell'export italiano. E' sempre in Québec che i trend di consumo del vino registrano un incremento maggiore rispetto agli altri alcolici (il Quebec è l'unica provincia canadese in cui il consumo di vino supera quello della birra); ed è sempre in Québec che i vini a denominazione, con forte identità territoriale sono più apprezzati (in Ontario e BC i vini più popolari sono quelli da vitigni cosiddetti internazionali).
  • In Québec la Toscana ha un posizionamento di leadership nel listing dei monopoli provinciali - SAQ, oltre 500 referenze complessive che la posizionano come regione italiana più rappresentata, davanti a Piemonte (489 referenze) e Veneto (291 referenze).
  • Anche il canale Importazione Privata (IP) destinato prevalentemente alle forniture HoReCa, dopo il blocco del 2020 causato dalla pandemia Covid19 sarà riaperto alla fine del primo trimestre 2021. Per il canale IP c'è interesse crescente a proporre carte dei vini con novità ovvero nuove referenze, coerenti con l'evoluzione dei consumi, soprattutto del target di consumer millennials.

Allegati


Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 15/04/2021 16:30:30