Nasce il consorzio per la tutela dei vini delle Terre di Pisa

Nasce il consorzio per la tutela dei vini delle Terre di Pisa

Presentato questa mattina in conferenza stampa presso la Camera di Commercio di Pisa il consorzio volontario per la tutela dei vini delle "Terre di Pisa". A costituirlo ufficialmente con atto notarile sette aziende agricole della provincia di Pisa: Badia di Morrona (Terricciola), Tenuta di Ghizzano (Peccioli), Az. Agr. Castelvecchio (Terricciola), Usiglian del Vescovo (Palaia), Podere La Chiesa (Terricciola), Fattoria Fibbiano (Terricciola) e Fattoria La Spinetta (Terricciola). Si tratta di aziende che, come ha precisato il Presidente del neonato consorzio, Nicola Cantoni (Fattoria di Fibbiano) hanno rivendicato nel 2017 ben 1.775 quintali di uva per un totale di circa 1.300 ettolitri di DOP "Terre di Pisa". Il consorzio, rappresentando oltre il 40% dei viticoltori e di oltre il 66% della produzione certificata di competenza dei vigneti dichiarati a DOP "Terre di Pisa", potrà essere incaricato dal Ministero per le Politiche agricole alimentari e forestali a svolgere le funzioni erga omnes e quindi occuparsi della tutela, promozione, valorizzazione, informazione del consumatore e cura generale degli interessi della denominazione "Terre di Pisa", nei confronti di tutti i produttori della stessa denominazione, anche non aderenti al consorzio.

Soddisfazione è stata espressa anche dal Presidente della Camera di Commercio di Pisa, Valter Tamburini:"La nascita del consorzio rappresenta un passaggio importante per la provincia di Pisa: è il segno della determinazione dei produttori che, supportati dalla Camera di Commercio, si sono assunti la responsabilità di valorizzare le produzioni di qualità del territorio. Si tratta - prosegue Tamburini - di un ulteriore tassello nel programma di promozione del prodotto turistico, "Terre di Pisa", che stiamo portando avanti assieme moltissime amministrazioni locali, alle associazioni di categoria e a oltre 300 imprese che hanno aderito al marchio. Da parte nostra- - conclude Tamburini - continueremo a sostenere questa iniziativa consapevoli che il vino è già uno degli alfieri delle "Terre di Pisa".


Allegati


Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 10/12/2018 09:03:42