L'economia pisana nel 2013

lunedi' 30 giugno 2014 - ore 11:30

All’interno di un quadro economico ancora complesso, la provincia di Pisa sembra soffrire di più, rispetto alla Toscana e al resto del Paese.
Secondo le più recenti stime Prometeia il valore aggiunto prodotto a Pisa nel 2013 segna un -1,9%.

Nonostante tutto, però, Pisa può e deve fare la sua parte partendo da tre pilastri: le imprese che operano all’estero, la meccanica e l’alta tecnologia.

Questi alcuni dei temi che sono stati affrontati nel corso della relazione sull'andamento dell'economia pisana tenuta questa mattina dal Presidente Pierfrancesco Pacini nell'Auditorium Rino Ricci della Camera di Commercio di Pisa.

In questa pagina copia della relazione, corredata da grafici e tabelle illustrative.


Allegati


Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 29/08/2014 09:18:21