Debole la domanda di credito in provincia di Pisa

Andamento del credito in provincia di Pisa nel quarto trimestre 2015

Nel corso del 2015 l’andamento dei prestiti in provincia di Pisa ha continuato a diminuire con l’ultimo trimestre del 2015 che chiude con un -0,5%. A Pisa, dunque, non si è verificato quel progressivo miglioramento rilevato invece su scala regionale (dal -1,8% del I trimestre 2015 si è passati al +0,3% di fine anno). Se però i prestiti alle famiglie consumatrici, hanno registrato a Pisa una nuova espansione (+2,3% il dato tendenziale di fine 2015 addirittura migliore rispetto alla toscana (+1,2%) è mancata invece, la spinta delle imprese, che hanno chiuso il 2015 con un -0,7%.


Crescono ancora le difficoltà di rimborso dei crediti ricevuti: a Pisa, nell’ultimo quarto del 2015, il tasso di decadimento (misurato dal rapporto tra flusso di nuove sofferenze e consistenza dei prestiti in essere all’inizio del periodo) ha superato il tetto dei cinque punti percentuali con punte del 7,3% tra le imprese.
Per questo motivo i tassi di interesse (su prestiti a revoca) pagati dalle imprese pisane toccano l'8,2% contro il 7,6% della Toscana e del 7% a livello nazionale.


Allegati


Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 01/06/2016 07:53:13