Il manifatturiero sostiene la domanda di lavoro a Pisa nei primi tre mesi del 2019

Il manifatturiero sostiene la domanda di lavoro in provincia di Pisa nei primi tre mesi del 2019
22 gennaio 2019

Se in Italia le assunzioni previste delle imprese con dipendenti risultano in calo del 4,8% rispetto al medesimo periodo dell'anno precedente, la provincia di Pisa si muove in controcorrente segnando una sostanziale stabilità (+0,8%) che diventa addirittura un +27,3% nel cofronto con il trimestre finale del 2018. A fronte di una domanda di 6.110 lavoratori  nell'ultimo quarto del 2018, nei primi tre mesi del 2019 i posti "in palio" in provincia di Pisa sono 7.780. Rispetto all'ultimo trimestre del 2018, i dati ci dicono però che sono in calo tanto le quote percentuali riservate alle donne (passate dal 29% al 20%) quanto quelle degli under 30 (dal 32% al 27%). Cala anche la percentuale dei contratti di lavoro dipendente, scesi dal 73% al 67% del totale, a fronte di una decisa crescita delle posizioni offerte con contratto di somministrazione: passate dal 16% al 25%.

Questo, in sintesi, quanto emerge dall'analisi della Camera di Commercio di Pisa sui dati del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere in collaborazione con ANPAL, sulla base delle entrate previste dalle imprese con dipendenti dell'industria e dei servizi nei primi tre mesi del 2019: un'indagine che ha coinvolto in provincia di Pisa un campione di 1.777 aziende in diverse tornate di indagine mensili.


Allegati


Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 28/01/2019 11:15:29