Verifica periodica strumenti metrici - nuove disposizioni

verifica periodica degli strumenti metrici

Dal 18 marzo 2019 in attuazione del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico n.93 del 21 aprile 2017, come integrato dall'art.42 del D.L. n.34 del 30 aprile 2019, le Camere di Commercio non sono più abilitate ad effettuare il servizio di verifica periodica degli strumenti di misura adibiti a transazioni commerciali ed altri usi di tipo legale, come definiti dalla normativa vigente. Le Camere di Commercio continueranno a svolgere la sola attività di controllo sugli strumenti in servizio, nonché sul corretto operato dei soggetti (Organismi) abilitati ad eseguire la verifica.

Potranno eseguire il servizio di verifica periodica degli strumenti di misura unicamente operatori muniti di apposito accreditamento in conformità alle norme tecniche UNI CEI EN ISO/IEC 17020:2012 o  UNI CEI EN ISO/IEC 17065:2012 o UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005, rilasciato da Accredia  (Ente Unico nazionale di accreditamento designato in applicazione del Regolamento 765/2008/UE).

L’elenco dei soggetti abilitati, progressivamente aggiornato ed articolato per singole categorie di strumenti, è disponibile sull’area Metrologia legale del sito web di Unioncamere.



Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 23/05/2019 11:47:19