Difficile, ma non impossibile, il recupero post covid per le aziende pisane

Non impossibile la ripresa delle aziende post covid19

Più della metà delle aziende pensa di recuperare nella prima metà del 2021. Particolarmente colpiti i settori più aperti ai mercati internazionali e orientati alla domanda finale dei consumatori. Per il 54% delle aziende pisane il recupero post-Covid-19 è atteso nel 2021, migliore la situazione nell'edilizia, servizi avanzati e logistica. Peggiore la situazione delle imprese che intrattengono rapporti di affari con l'estero, per questa categoria il 59% delle aziende conta di recuperare nel 2021: pesano su questo gruppo le difficoltà più volte ricordate legate alla netta contrazione dei flussi commerciali e turistici internazionali.

Il quadro che emerge dal Sistema Informativo Excelsior è pesante ma lascia intravedere qualche elemento positivo. Le aziende puntano a ripartire in sicurezza con uno sguardo alla riqualificazione del personale (reskiling). In una prospettiva post-Covid19, si registra un elevato dinamismo che spinge l'83%, pari a 8.750 aziende, a programmare interventi, mentre il 17% dichiara di voler attendere l'evoluzione della situazione per poi definire un piano di attività. Crescono, dopo la fase di lockdown, gli investimenti per la trasformazione digitale.


Allegati


Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 12/08/2020 08:15:46