Bando Emergenza Ripartenza - Pisa 2020

ATTENZIONE:

Chiarimenti per rendicontazione investimento per i soggetti beneficiari del Bando

La Giunta della Camera di Commercio di Pisa con Delibera n. 77 del 10 settembre 2020 ha fornito la seguente interpretazione autentica del Bando Emergenza Ripartenza:

"La Giunta condivide che in sede di rendicontazione dell'investimento effettivamente realizzato e di liquidazione del contributo si proceda all'erogazione di un voucher di importo pari al 70% dell'investimento realizzato (purché superiore al 70% dell'investimento ammesso), nei limiti di quanto assegnato in sede di concessione del contributo".

Pertanto le imprese che rendicontano un investimento compreso tra il 70% e il 100% rispetto al valore dell'investimento ammesso in sede di concessione ottengono comunque l'intero contributo concesso (con riparto). Le imprese che rendicontano un investimento maggiore del 100% rispetto al valore dell'investimento ammesso in sede di concessione ottengono comunque al massimo l'importo del contributo concesso (con riparto). Le imprese che rendicontano un investimento inferiore al 70% rispetto al valore dell'investimento ammesso in sede di concessione perdono interamente il diritto al contributo. Il termine ultimo per la realizzazione dell'investimento e l'invio della rendicontazione è fissato per il 28 novembre 2020.

Concessione provvisoria contributi alle imprese disposta con determina n. 195 del 31 luglio 2020. Allegato A1 elenco imprese ammesse (investimento dichiarato, investimento ammissibile, contributo teorico e contributo concesso). Allegato B elenco imprese escluse dal beneficio.

Bando chiuso per esurimento fondi.
Chiusura anticipata dei termini di presentazione delle domande disposta con determina n. 163 del 23 giugno 2020, causa esaurimento anticipato delle risorse.
__________________________________

La Camera di Commercio di Pisa mette a disposizione 1,3milioni di euro a fondo perduto per sostenere le imprese della provincia di Pisa, duramente colpite dal periodo di crisi economica conseguente l'emergenza sanitaria Covid-19.

Le agevolazioni sono concesse sotto forma di voucher, a fondo perduto, a copertura del 70% delle spese ritenute ammissibili, fino ad un massimo di euro 7.000 per ciascuna impresa, al lordo della ritenuta d'acconto del 4%.

Sono finanziabili spese relative all'acquisto di servizi di consulenza e/o formazione - all'acquisto di beni e servizi strumentali - canoni, licenze d'uso, noleggio attrezzature; riconducibili a quattro ambiti di intervento:

  • innovazione digitale
  • sicurezza per la ripartenza
  • sviluppo competenze per favorire il pieno utilizzo delle tecnologie e delle nuove procedure di sicurezza, dei nuovi modelli di business attivati a seguito dell'emergenza sanitaria
  • sviluppo competenze gestionali

I voucher sono concessi secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande fino ad esaurimento fondi.

Le richieste devono essere trasmesse in modalità telematica, con firma digitale, pena l'esclusione, attraverso lo sportello on line "Contributi alle imprese", all'interno del sistema Webtelemaco di Infocamere - Servizi e-gov.
E' possibile inviare la domanda dalle ore 9 del 22 giugno 2020 fino al 31 luglio 2020, saranno automaticamente escluse le richieste trasmesse prima e dopo tali termini.

Alla pratica telematica dovrà essere allegata la seguente documentazione:

  1. MODELLO BASE generato dal sistema
  2. ALLEGATI AL MODELLO BASE (modulo di domanda, preventivi/fatture ecc) in allegato i modelli

Per tutti i dettagli è necessario prendere visione del bando allegato a questa pagina.

N.B. Per l'invio telematico è necessario essere registrati ai servizi di consultazione e invio pratiche di Telemaco secondo le procedure disponibili all'indirizzo: www.registroimprese.it 
_________________________________

HELP DESK
E-mail info@fondazioneisi.org 
Tel. 050-503275

ISTRUZIONI OPERATIVE PER LA TRASMISSIONE TELEMATICA DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO
La procedura di invio telematico delle richieste di contributo costituisce l’unica modalità di trasmissione della domanda e sostituisce quella più tradizionale di spedizione via posta.
Il servizio è completamente gratuito.
Consulta le linee guida, scarica il manuale.

FAQ
Dopo aver letto il bando, se hai ancora dubbi su beneficiari, importo del contributo, spese ammissibili, consulta le faq, in continuo aggiornamento, disponibili sul sito della Fondazione ISI


Allegati

Vedi anche


Questa informazione ti e' risultata
Utile?


Ultima modifica: 18/09/2020 13:33:29